BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

procedura: art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, decreto legislativo n. 163 del 2006
criterio: offerta del prezzo più basso mediante ribasso sull’elenco prezzi posto a base di gara,  ai sensi dell’art. 82, comma 2, decreto legislativo n. 163 del 2006

POTENZIAMENTO DISCARICA CONTROLLATA PER RIFIUTI SOLIDI NON PERICOLOSI IN NOVI LIGURE SISTEMAZIONE FINALE COMPARTI 4.1 e 4.2
CUP.: D66D09000010005 - CIG N. 42828553C0

Termine presentazione offerta: 02.07.2012 – ore 12,30
Gara:
03.07.2012 – ore 9,00

 


scarica la documentazione completa
oppure scarica i singoli documenti dalla tabella sottostante


Documentazione amministrativa Documentazione tecnica

Bando di Gara
Disciplinare di Gara
Dichiarazione ausiliaria
Dichiarazione b c
Dichiarazione concorrente
Dichiarazione Consorziato
Dichiarazione m ter
Offerta ribasso

A0 Elenco allegati

A0 Tab
A1 Relazione Tecnica
B1 Corografia Catasto
B2 Stato di fatto
B3 Rimodellamenti Iniziali comp 4.1
B4 Rimodellamenti Iniziali comp 4.2
B5 Planimetrie interventi comp 4.1
B6 Planimetrie interventi comp 4.2
B7 Planimetrie recupero ambientale comp 4.1
B8 Planimetrie recupero ambientale comp 4.2
B9 Planimetrieopere irrigazione comp 4.1
B10 Planimetrie opere irrigazione comp 4.2
B11 Planimetrieopere sollev. percolato
C1 sezioni comp 4.1
C1 sezioni comp 4.2
D2 part. costruttivi piste comp 4.1
D2 part. costruttivi piste comp 4.2
D3 regimazioneacque meteor. comp 4.1
D4 regimazioneacque meteor. comp 4.3
D5 part. opere a verde
E1 computo metrico quadro economico
E2 Elenco prezzi
E3 Capitolato
E4 Schema contratto
E5 Piano manutenzione
E6 Cronoprogramma lavori
E7 Piano Sicurezza e coordinamento
E8 Fascicolo informazioni utili

Novi Ligure, 29 Maggio 2012

Il Direttore Generale
Ing. Andrea Firpo

Il Responsabile del Procedimento
Geom. Ezio Bailo


QUESITI SUL BANDO

Quesito: È obbligatorio effettuare la presa visione dei lavori in sito, considerando che nel Vs. sito sono stati pubblicati tutti gli elaborati di gara?

Risposta: I concorrenti, ai sensi del punto VI.3) lettera i) del Bando di gara, devono dichiarare, tra l’altro, "(…) di essersi recati sul luogo di esecuzione dei lavori, di conoscere e di aver verificato tutte le condizioni(…)".
Non è prevista, tuttavia, alcuna certificazione di avvenuto sopralluogo da parte della Stazione Appaltante.

Quesito: Nel bando gara viene richiesta, come categoria prevalente, una OG12 classe III, noi come ditta possediamo una OG12 classe II, per partecipare quindi alla gara ci uniremo in ATI con un’altra ditta che avrà OG12 in classe V, vorrei sapere se in questo caso è possibile utilizzare l’incremento della SOA di 1/5 (20%) per ottenere una suddivisione dell’ATI al 49% come xxxxxxx ed al 51% come altra ditta.In questo caso verrebbe:
importo base d’asta:
1.237.285 € il 49% = 606.269,65
categoria SOA OG12 classe II
importo 516.456,90 € + 20% = 619.749,28 €

Risposta: Visti gli artt. 37 e 61 comma 2 del d.P.R. 5 ottobre 2010, n. 207 e l'art 37 del Decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 e, tra le altre, la sentenza del Consiglio di Stato sez. V 20/10/2010 n. 7573, si ritiene che sia possibile usufruire dell'incremento del 20% di cui all'art. 61 comma 2 del d.P.R. 5 ottobre 2010, n. 207 per la definizione delle quote di partecipazione all'ATI e della conseguente suddivisione delle quote di esecuzione dei lavori, tra le quali deve sussistere piena corrispondenza.
Infatti l'articolo sopra citato ne impedisce l'applicazione alla sola mandataria ai fini del conseguimento del requisito minimo di cui all’articolo 92, comma 2, ossia del possesso dei requisiti di qualificazione nella misura del quaranta per cento dell’importo dei lavori.
Naturalmente la mandataria del raggruppamento dovrà essere la ditta in possesso dei requisiti in maniera maggioritaria.

Quesito: Abbiamo cambiato da poco l ‘ente certificatore del Sistema Gestione della Qualità e sulla nostra attestazione SOA (cat OG12 classe VIII) compare ancora l’indicazione del precedente ente certificatore. Il nuovo certificato della qualità è già in nostro possesso e abbiamo già provveduto ad informare l’organismo di attestazione SOA, che sta provvedendo ad effettuare la modifica per l’emissione del nuovo attestato SOA.
Pertanto, ciò premesso, ai fini della corretta documentazione da predisporre per partecipare alla gara in oggetto, è sufficiente inserire la copia dichiarata conforme all’originale dell’attestazione SOA in ns. possesso e la copia dichiarata conforme all’originale del nuovo certificato del sistema gestione qualità?

Risposta: In considerazione del fatto che l'attestato SOA richiama semplicemente l'esistenza della certificazione di qualità ("L'impresa XXX possiede la certificazione (art. 2, comma 1, lettera q) D.P.R. 34/2000) valida fino al xxx rilasciata da xxxxx") si ritiene sufficiente la trasmissione del certificato del sistema di gestione della qualità aggiornato ed in corso di validità, qualora quest'ultimo non sia ancora stato recepito nell'attestazione SOA.

Quesito: nel bando di gara, punto VI.3.e), è precisato quanto segue: e) obbligo di indicazione delle parti di lavori che si intendono subappaltare (art. 118, d.lgs. n. 163 del 2006); il concorrente non in possesso di qualificazione SOA nelle categorie scorporabili a qualificazione obbligatoria (OS30 class. I e OG13 class. I) deve dichiarare di subappaltarle integralmente, a pena d’esclusione.
Vorrei sapere se, in tale circostanza, oltre alla dichiarazione di subappalto integrale, è anche obbligatorio indicare il nome del subappaltatore ed allegare il relativo attestato SOA.

Risposta: Visti l'art. 118 comma 2 del D.Lgs. 163, il punto VI.3) lett. e) del bando di gara ed il capo 2) punto k) della parte prima del disciplinare di gara, non si ritiene necessario indicare gli estremi del subappaltatore in sede di gara.

Quesito: In riferimento alla gara in oggetto, si chiede se l’aggiudicazione avverrà a massimo ribasso, visto che nei criteri di aggiudicazione non è prevista il calcolo della soglia di anomalia.
Risposta: Di seguito si riporta testualmente il capo 1 lettere a), b) e c) del disciplinare di gara
1. Criterio di aggiudicazione:
a) l’aggiudicazione avviene con il criterio del prezzo più basso espresso dal ribasso percentuale sull’importo dei lavori posto a base di gara, ai sensi dell’articolo 82, comma 2, lettera b), del decreto legislativo n. 163 del 2006, con le seguenti precisazioni:
b) offerte anomale: ai sensi dell’articolo 86, comma 1, del decreto legislativo n. 163 del 2006, sono considerate anormalmente basse le offerte che presentino un ribasso pari o superiore alla media aritmetica dei ribassi percentuali di tutte le offerte ammesse, con esclusione del dieci per cento (arrotondato all'unità superiore) rispettivamente delle offerte di maggior ribasso e di quelle di minor ribasso, incrementata dello scarto medio aritmetico dei ribassi percentuali delle offerte che superano la predetta media;
c) la Stazione appaltante non procede all’esclusione automatica dalla gara delle offerte considerate anomale ai sensi della precedente lettera b), ma procede alla valutazione della loro congruità ai sensi del successivo Capo 3, lettere d) e seguenti.

 

SRT spa Società Pubblica per il Recupero e il Trattamento dei Rifiuti
Strada Vecchia per Bosco Marengo | 15067 - Novi Ligure (AL) | Telefono +39.0143.744516 | Telefax +39.0143.321556
Codice Fiscale/Partita IVA/Reg. Imprese Alessandria n.: 02021740069 | R.E.A. Alessandria n. 219668 | Capitale Sociale: € 8.498.040,00 interamente versato
posta elettronica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.| posta elettronica certificata: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Please publish modules in offcanvas position.

Back To Top