Piattaforma di Tortona

Funzionamento della Piattaforma di Tortona
Gestione dei rifiuti provenienti dai Comuni soci e/o dalle Utenze Private Autorizzate

Tortona - selettore
Tortona - Piattaforma
Tortona - discarica
Tortona - Piattaforma
Tortona - discarica
Tortona - discarica

ACCETTAZIONE
I mezzi in ingresso in impianto, provenienti dai Comuni Consorziati e/o dalle Utenze con convenzione specifica, e/o dal Centro di Conferimento di Novi Ligure, vengono pesati, controllati e registrati dall'addetto al peso che provvede anche a rilevare la provenienza del rifiuto, la tipologia, il vettore,la compilazione esatta dei Formulari di Identificazione (per le Utenze con Convenzione specifica), targa del mezzo ed il quantitativo del rifiuto, controllando nella Banca Dati Informatica le anagrafiche dei soggetti, (ovviamente con esclusione dei mezzi aziendali che effettuano il trasporto dei rifiuti dal Centro di Novi Ligure) e relativi estremi di autorizzazione.
Il medesimo addetto effettua i controlli e le pesature dei mezzi in uscita dall'impianto e rilascia apposito tagliando di pesatura e/o copia del Formulario di Identificazione, vidimato, attestanti l'operazione di scarico del soggetto.

TRASPORTO INTERNO
L'addetto, effettuate le verifiche e le procedure di cui alla fase precedente, abilita al conferimento; il trasportatore si sposta quindi con il carico verso le apposite aree di selezione e/o stoccaggio su indicazione del responsabile dell'impianto che tramite personale di servizio della cooperativa provvede ad un controllo visivo circa la corrispondenza del carico a quanto dichiarato dal trasportatore del rifiuto.

DEPOSITO
Su indicazione del personale operativo della cooperativa il trasportatore effettua il deposito del proprio carico nelle zone appositamente attrezzate o, se materiale già selezionato, proveniente dal centro di Novi Ligure, viene immesso sulle linee di trattamento, dopodiché il mezzo si appresta all'uscita dell'impianto.

FASI DI LAVORAZIONE
Dai rifiuti inizialmente stoccati nei box e/o nelle aree all'interno dell'edificio tecnologico, per tipologia e/o selezionati manualmente nell'apposito capannone, verranno asportati tutti i materiali incompatibili con le linee di trattamento che possano comportare problemi nelle successive fasi di selezione e imballaggio.
I materiali da selezionare verranno caricati nelle tramoggia del nastro di alimentazione, tramite pala gommata e/o sollevatore telescopico munito di apposito attrezzatura (ragno).
Sia il nastro di alimentazione che quello di cernita, funzionano a velocità variabile, il capo squadra provvederà a regolare la velocità in modo da ottenere la massima efficienza.
Lungo il nastro di cernita sono collocate le postazioni di lavoro degli operatori e l'intera zona interessata da tali operazioni (come già evidenziato in precedenza) è chiusa in box realizzati in policarbonato e struttura leggera.
I materiali non idonei al recupero ed alla commercializzazione e valorizzazione verranno depositati nelle tramoggie, collocate lungo i due lati del nastro, e da queste cadranno direttamente nei containers e/o contenitori, tramite canali di caduta.
Il canale di discesa è dotato di elapet di chiusura manuale con maniglione, da attivare in fase di mancato utilizzo della discesa.
Il materiale rimasto sul nastro verrà trasportato fino all'altra estremità del nastro di selezione, dove verrà caricato ad una pressa compattatrice.
Le balle in uscita prelevate da apposito muletto a servizio della linea verranno dapprima stoccate nelle apposite aree all'interno dell'edificio, (aree dotate di sistema antincendio a pioggia munite di sensori), e poi caricate su appositi automezzi per essere avviati al recupero definitivo.

TRITURATORE ELETTRICO
Il materiale legnoso proveniente dall'area di selezione e/o da raccolta differenziata è ridotto volumetricamente dal trituratore che dotato di separatore magnetico, provvede al recupero del materiale ferroso.
Analogamente vengono triturate anche gli pneumatici provenienti dai Comuni Soci e/o Utenze Convenzionate e/o da area di selezione manuale.
Il legno e/o i pneumatici vengono caricati nella tramoggia del trituratore con mezzo dotato di ragno, in uscita un nastro scarica a terra il materiale, che viene caricato con pala gommata, su appositi containers ed avviati al recupero e/o smaltimento.

LINEA DI GROSSA PEZZATURA
Viene utilizzata prevalentemente per la lavorazione, selezione e imballaggio di carta mista, cartone proveniente da raccolta selettiva, plastiche agricole quali polietilene, polistirolo, etc.

LINEA DI PICCOLA PEZZATURA
Viene utilizzata principalmente per lavorazione e selezione di materiale plastico in quanto, provvista di separatore elettromagnetico a nastro che permette la separazione magnetica di materiali ferrosi come barattolame tappi banda stagnata in genere.
Il materiale deferrizzato passa, quindi, su una canala vibrante per disaggregare eventuali componenti merceologiche frammiste e passa poi su nastro inox.
È presente altresì un separatore aeraulico a tamburo rotante che consente la suddivisione dei materiali più pesanti e più leggeri, e funziona in leggera depressione e l'aria aspirata dal tamburo rotante prima di essere dispersa viene filtrata su un semplice filtro a maniche.
Conclude la linea un separatore GAUSS mediante il quale è possibile separare alluminio e In entrambe le linee sono presenti tramogge di caricamento, posteriore per la linea grossa pezzatura, laterali e posteriori per la linea piccola pezzatura, che permettono di bypassare la linea di selezione allorquando il materiale risulti già sufficientemente nobilitato.

TRASPORTI ESTERNI
Il trasporto dei rifiuti recuperabili avviene prevalentemente con trasportatori esterni che vengono autorizzati all'ingresso in impianto da specifiche convenzioni con i Consorzi di Filiera e/o da specifici accordi tra Consorzio e Impianti di Recupero.
Il materiale non recuperabile (c.d. sovvallo) viene trasportato dai mezzi di proprietà di SRT, e smaltito nella propria discarica sita nel bacino del Comune di Tortona
Il rifiuto viene pesato ed è accompagnato da Formulario di Identificazione, come previsto dalle normative ambientali vigenti.
L'autista, prima del trasporto, provvede ad una ispezione visiva del mezzo e del containers, per accertare l'idoneità dell'autocarro alla circolazione stradale.



ISOLE ECOLOGICHE
NEI COMUNI SEDI DI IMPIANTO
(NOVI LIGURE E TORTONA)

Inoltre la Società effettua per i comuni sedi di impianto il servizio di Isola Ecologica al servizio dei privati cittadini (c.d. Utenze Domestiche).

Le Isole ecologiche sono situate: nel Comune di Novi Ligure presso la piattaforma di valorizzazione in Strada Vecchia per Bosco Marengo e nel Comune di Tortona presso la piattaforma di valorizzazione in Strada Provinciale per Castelnuovo Scrivia.

MODALITÀ DI CONFERIMENTO

Utenze Domestiche provenienti dai Comuni sedi di Impianto (Novi Ligure e Tortona)
Nel caso di conferimento di rifiuti da utenze domestiche provenienti dai Comuni di Novi Ligure e Tortona presso le isole ecologiche, il personale preposto procederà a pesare il rifiuto (qualora fosse possibile, ovvero quando il rifiuto pesa più di 20 kg., che corrisponde alla sensibilità minima della pesa). Al cittadino verrà fatta compilare la dichiarazione di conferimento dei rifiuti (e ne riceverà copia) contenente l'indicazione del peso riscontrato, previa verifica che il rifiuto sia stato prodotto sul territorio del Comune di Novi Ligure o di Tortona. Il rifiuto verrà quindi depositato nell'apposita area di stoccaggio.

Nel caso in cui si riscontrasse un peso superiore ai 500 kg. il conferimento dovrà avvenire mediante comunicazione rilasciata dal Comune attestante gli estremi identificativi dell'utente, nonché l'assunzione dei relativi oneri determinati in base al vigente sistema tariffario di SRT.

Utenze Domestiche provenienti dai Comuni Associati
Nel caso di conferimento di rifiuti da utenze domestiche provenienti da altro Comune associato presso le isole ecologiche, il Comune stesso dovrà dare preventiva comunicazione alla SRT circa la provenienza del rifiuto, l'identificazione dell'utente (cognome e nome, eventuale ditta di trasporto, tipologia di rifiuto, nr. viaggi, etc.), nonché l'assunzione dei relativi oneri determinati in base al vigente sistema tariffario di SRT.
Il personale preposto procederà, quindi, a pesare il rifiuto (qualora fosse possibile, ovvero quando il rifiuto pesa più di 20 kg., che corrisponde alla sensibilità minima della pesa), previa verifica che il rifiuto sia stato prodotto sul territorio del Comune rilasciante la comunicazione.

Onde prevenire disservizi, si consiglia alle utenze domestiche suddette di munirsi preventivamente della dichiarazione del comune necessaria al conferimento.
• È consentito il conferimento dei propri rifiuti urbani mediante l’utilizzo di autovetture.
• L’utilizzo di autocarri o comunque di mezzi promiscui o destinati al trasporto di cose è consentito soltanto con le modalità stabilite dal D.lgs 152 del 3 aprile 2006 e s.m.i (art.193 “trasporto rifiuti”, art. 212 “albo nazionale gestori ambientali”), pertanto non è possibile conferire rifiuti, ad esempio, avvalendosi di un autocarro preso in prestito da un’impresa.
Ogni conferimento difforme dalle modalità sopra descritte non può essere autorizzato.


PIATTAFORMA DI TORTONA
Autorizzazione alla gestione rilasciata dall'Amministrazione Provinciale di Alessandria
DDAP1-732-2014 n.p.g. 20140114997 del 19/12/2014

RIFIUTI AUTORIZZATI ALL'INGRESSO
DA COMUNI ASSOCIATI E DA UTENZE CONVENZIONATE
(Provenienti da Servizi di Nettezza Urbana e da Utenze Convenzionate)

02 RIFIUTI PRODOTTI DA AGRICOLTURA , ORTICOLTURA, ACQUACOLTURA, SELVICOLTURA, CACCIA E PESCA, TRATTAMENTO E PREPARAZIONE DI ALIMENTI
02.01 Rifiuti prodotti da agricoltura, orticoltura,acquacoltura,selvicoltura,caccia e pesca
02.01.04 Rifiuti plastici (ad esclusione degli imballaggi)
03 RIFIUTI DELLA LAVORAZIONE DEL LEGNO E DELLA PRODUZIONE DI PANNELLI, MOBILI, POLPA, CARTA E CARTONE
03.01 Rifiuti della lavorazione del legno e della produzione di pannelli e mobili
03.01.01 Scarti di corteccia e sughero
03.01.05 Segatura, trucioli, residui di taglio, legno, pannelli di truciolare e piallacci diversi da quelli di cui alla voce 03.01.04
03.03 Rifiuti della produzione e della lavorazione di polpa,carta e cartone
03.03.01 Scarti di corteccia e legno.
08 RIFIUTI DELLA PRODUZIONE, FORMULAZIONE FORNITURA ED USO DI RIVESTIMENTI (PITTURE, VERNICI E SMALTI VETRATI), ADESIVI, SIGILLANTI E INCHIOSTRI PER STAMPA
   
08.03 Rifiuti della produzione, formulazione fornitura ed uso e della rimozione di pitture e vernici
08.03.18 Toner per stampa esauriti, diversi da quelli di cui alla voce 08.03.17
13 OLI ESAURITI E RESIDUI DI COMBUSTIBILI LIQUIDI (TRANNE OLI COMMESTIBILI ED OLI DI CUI AI CAPITOLI 05,12,19).
13.02 Scarti di olio motore, olio per ingranaggi e oli lubrificanti.
13.02.05* Scarti di olio minerale per motori, ingranaggi, e lubrificazione,non clorurati.
15 RIIFUTI DI IMBALLAGGIO, ASSORBENTI, STRACCI, MATERIALI FILTRANTI E INDUMENTI PROTETTIVI (NON SPECIFICATI ALTRIMENTI)
15.01 Imballaggi (compresi i rifiuti urbani di imballaggio oggetto di Raccolta Differenziata).
15.01.01 Imballaggi in carta e cartone
15.01.02 Imballaggi in plastica
15.01.03 Imballaggi in legno
15.01.04 Imballaggi metallici
15.01.05 Imballaggi in materiali compositi
15.01.06 Imballaggi in materiali misti
15.01.07 Imballaggi in vetro
15.01.10* Imballaggi contenenti residui di sostanze pericolose o contaminati da tali sostanze
16 RIIFUTI NON SPECIFICATI ALTRIMENTI NELL’ELENCO
16.01 Veicolo fuori uso appartenenti a diversi modi di trasporto (comprese le macchine mobili non stradali) e rifiuti prodotti dallo smantellamento di veicoli fuori uso e dalla manutenzione di veicoli (tranne 13,14, 16.06,16.08).
16.01.03 Pneumatici fuori uso
16.01.07* Filtri dell’olio
16.01.19 Plastica
16.01.20 Vetro
16.02 Scarti provenienti da apparecchiature elettriche ed elettroniche
16.02.14 Apparecchiature fuori uso, diverse da quelle di cui alle voci da 16.02.09 a 16.02.13
16.06 Batterie ed accumulatori
16.06.01* Batterie al piombo
17 RIFUTI DELLE OPERAZIONI DI COSTRUZIONE E DEMOLIZIONE (COMPRESO IL TERRENO PROVENIENTE DA SITI CONTAMINATI)
17.02 Legno, vetro e plastica
17.02.01 Legno
17.02.02 Vetro
17.02.03 Plastica
17.04 Metalli (incluse le loro leghe)
17.04.05 Ferro e acciaio
17.04.07 Metalli misti
20 RIFIUTI URBANI (RIFIUTI DOMESTICI E ASSIMILABILI PRODOTTI DA ATTIVITA’ COMMERCIALI E INDUSTRIALI NONCHE’ DALLE ISTITUZIONI) INCLUSI I RIFUTI DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA
20.01 Frazioni oggetto di raccolta differenziata (tranne 15 01)
20.01.01 Carta e cartone
20.01.02 Vetro
20.01.08 Rifiuti biodegradabili di cucine e mense
20.01.13* Solventi
20.01.21* Tubi fluorescenti ed altri rifiuti contenenti mercurio
20.01.23* Apparecchiature fuori uso contenenti clorofluorocarburi
20.01.25 Oli e grassi commestibili
20.01.27* Vernici, inchiostri, adesivi e resine contenenti sostanze pericolose
20.01.28 Vernici, inchiostri, adesivi e resine diversi da quelli di cui alla voce 20.01.27
20.01.31* Medicinali citotossici e citostatici
20.01.32 Medicinali diversi da quelli di cui alla voce 20.01.31
20.01.33* Batterie e accumulatori di cui alle voci 16.06.01, 16.06.02 e 16.06.03 nonché batterie ed accumulatori non suddivisi contenenti tali batterie
20.01.34 Batterie e accumulatori diversi da quelli di cui alla voce 20.01.33
20.01.35* Apparecchiature elettriche ed elettroniche fuori uso, diverse da quelle di cui alla voce 20.01.21 e 20.01.23, contenenti componenti pericolosi
20.01.36 Apparecchiature elettriche ed elettroniche fuori uso, diverse da quelle di cui alle voci 20.01.21, 20.01.23 e 20.01.35
20.01.38 Legno, diverso da quello di cui alla voce 20.01.37
20.01.39 Plastica
20.01.40 Metallo
20.02 Rifiuti prodotti da giardini e parchi (inclusi i rifiuti provenienti da cimiteri)
20.02.01 Rifiuti biodegradabili
20.03 Altri rifiuti urbani
20.03.02 Rifiuti dei mercati
20.03.07 Rifiuti ingombranti

 

SRT spa Società Pubblica per il Recupero e il Trattamento dei Rifiuti
Strada Vecchia per Bosco Marengo | 15067 - Novi Ligure (AL) | Telefono +39.0143.744516 | Telefax +39.0143.321556
Codice Fiscale/Partita IVA/Reg. Imprese Alessandria n.: 02021740069 | R.E.A. Alessandria n. 219668 | Capitale Sociale: € 8.498.040,00 interamente versato
posta elettronica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.| posta elettronica certificata: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Please publish modules in offcanvas position.

Back To Top